chi siamo:

siamo un gruppo di persone, con sede in Succivo, che hanno aderito alla spiritualità dei laici dell'amore misericordioso.

                                                                       Decreto

 

 Prot. N. F. 64 /2005                             

L'associazione locale aggregata agli istituti religiosi dell’ amore misericordioso, con casa generalizia a Collevalenza diocesi di Orvieto Todi è un’ associazione pubblica di fedeli, fortemente voluta dalla beata Madre Speranza , che desidera partecipare al carisma degli istituti religiosi dell’ amore misericordioso adattandolo alla vita dei suoi membri.

Sensibili alla chiamata della chiesa, pur vivendo nel mondo, i membri dell'associazione condividono l'ideale e la missione apostolica dei già menzionati istituti religiosi. Questa congregazione, per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica, con il presente decreto dichiara la suddetta associazione laicale "opera propria" degli istituti religiosi dell’ amore misericordioso.

 

 

                                                                   Spiritualità

Il contenuto essenziale della spiritualità trasmessa dallo spirito a Madre Speranza è: Dio, amore misericordioso, che nel signore Gesù si è mostrato meravigliosamente ricco di misericordia nei confronti degli uomini, specialmente dei poveri, degli infelici, dei sofferenti, dei peccatori.

L’ attributo “misericordioso “ indica una tenerezza paterna e materna, gratuita, liberante e fedele.

I laici, membri dell’ associazione, condividono con la famiglia religiosa la stessa spiritualità.

Breve storia del gruppo Lam di Succivo

di ( Cesare Belardo e Teresa Fedele )

Nel 1992, l'allora sacerdote di Succivo, don Carlo, tutte le mattine si recava a messa, mentre io scendevo dalla guardia medica, e si lamentava del fatto che da Succivo non aveva trovato una coppia disponibile ad andare al congresso internazionale della famiglia, indetto da Giovanni Paolo II.

Mia moglie ed io ci rendemmo disponibili e la settimana successiva ci recammo al santuario dell'Amore Misericordioso a Collevalenza in Umbria, costruito dalla beata Madre Speranza.

Lì avemmo il felice incontro con la figlia spirituale di Madre Speranza, suor Rifugio, e di un gruppo di coppie di Roma, e ci innamorammo del loro modo di comportarsi Gv.: 13, 35 da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli, se avete amore gli uni per gli altri.

Allo stesso tempo, suor Rifugio ci fece vedere e sentire la presenza di Gesù nella vita di tutti i giorni. Tutto ciò ci coinvolse al punto da proporre a succivo tale spiritualità:

Madre Speranza contagiava di speranza tutti quelli che l'avvicinavano. Era una messaggera di speranza soprattutto per i poveri. Il suo desiderio era raggiungere i più abbandonati ed emarginati. Era protagonista di una carità gratuita come quella dell'amore misericordioso di Dio, che ama con immensa tenerezza anche l'uomo più perverso, più povero, più abbandonato.

Nel 1996, per volere testamentario di madre speranza nasce, associato ai padri e alle suore, il ramo dei laici dell’ amore misericordioso. ( Persone che vivono nel mondo rispettando i canoni spirituali tramandatoci da Madre Speranza: amore incondizionato verso tutti, capacità di perdono totale, assenza di giudizi, e accoglienza dei sacerdoti ). Abbiamo sempre goduto dell’ accoglienza, nella parrocchia di Succivo, da parte dei sacerdoti che si sono succeduti e abbiamo una sala grande dedicata a Madre Speranza dove ci riuniamo tutte le settimane per le nostre iniziative. Attualmente, don Tommaso ci accoglie benevolmente e ci permetterà, a febbraio 2020, di mettere in chiesa una statua di legno di Madre Speranza , scolpita a mano. Mia moglie ed io, nel 1998 abbiamo dato l'adesione al laicato dell'Amore Misericordioso e promuovendo per tutti coloro che ne sentono l'esigenza, a Succivo e nei dintorni tutte le iniziative che suor Rifugio propone da molti anni :

-Incontri di formazione per giovani, per meglio farli orientare nelle proposte che il mondo attuale offre.

-Incontri per fidanzati, per cercare di far aumentare la consapevolezza dei problemi da superare nella vita a due.       

-Incontri coniugali, per aumentare la capacità di dialogo della coppia ed aumentare la possibilità   di       apprezzare tutto il positivo che il coniuge offre.

-Re incontro, per mettere a fuoco il dialogo della coppia con ogni singolo figlio.

-Ritorno, per capire come la coppia può essere espressione della ss. Trinità.

-Rilancio, per capire come nella coppia si possono vivere le beatitudini .

 Inoltre, suor Rifugio tutti i mesi gira l'Italia per istruire le famiglie sulla pastorale familiare, seguendo 15 gruppi di laici presenti nei diversi paesi d'Italia.

Ogni anno, inoltre sempre l’instancabile suor Rifugio ( definita suora di acciaio inossidabile ) propone un ritiro di una settimana per coppie a fine agosto su argomenti vari sempre inerenti la pastorale familiare.

 

 

La Nostra Equipe

Coordinatore
Teresa Fedele

Segretario
Giovanna Liguori

Economa

Giuseppina Saviano